I colori dell’iride (per chi non lo sapesse, l’iride è la “parte colorata” dell’occhio): sapete quali sono? Dalle possibili sfumature che un occhio può assumere dipende molto del fascino e per certi versi del carattere della persona (colore degli occhi e personalità sono strettamente collegati). E i colori dell’iride possono essere classificati in tre grandi categorie: occhi scuri, occhi intermedi e occhi chiari.

Neri e castani: sono questi i due colori dell’iride che rientrano negli occhi scuri. Per quanto riguarda gli occhi neri, questi possono essere o effettivamente neri oppure di un marrone molto scuro; questa colorazione è dovuta alla grande quantità di melanina. Anche gli occhi marroni sono dovuti a una grande quantità di melanina; inoltre si tratta di un colore molto diffuso in Europa e nel Caucaso.

Passiamo adesso agli occhi intermedi. Rispetto a quelli marroni, gli occhi castano chiaro son caratterizzati da una minor quantità di melanina. Stessa cosa per gli occhi nocciola: questi però hanno delle sfumature che passano dal marrone al verde chiaro. Ci sono poi gli occhi ambra: si distinguono subito per la particolare colorazione giallo-oro, oppure rame-rossastra.

Si arriva infine agli occhi chiari: questi sono anche i più rari, molto spesso i più invidiati proprio per la particolarità del colore. E la tonalità è dovuta a una quantità di melanina sempre minore. Gli occhi verdi rientrano in questa categoria, e il gene che determina questa colorazione sembra che interagisca anche con il gene dei capelli rossi. Infine ci sono gli occhi azzurri.

I colori dell’iride sono questi. Si nasce con un determinato colore degli occhi, e questo accompagna le persone per tutta la propria vita. E se invece si volesse cambiare, almeno per una volta, il colore dei propri occhi? C’è un modo molto semplice e pratico, rappresentato dalle lenti a contatto colorate. Come quelle di seguito, che 123Optic ha selezionato apposta per voi:

Soflens Natural Colors

FreshLook ColorBlends

ClearVision Classic Color