Guardarsi negli occhi
è il modo per capire l’altra persona cosa sta pensando. Non credete che ciò sia possibile? In realtà esiste un linguaggio dello sguardo che esprime i pensieri dell’altra persona. È come se negli occhi si esprimessero pensieri e sentimenti. Chi ci sta parlando, senza accorgersene, fa assumere agli occhi una precisa posizione rivelatrice dei suoi pensieri.

Del resto si dice che gli occhi sono lo specchio dell’anima. E non si tratta solo di una metafora ben riuscita. Dagli sguardi è possibile capire e carpire tanti piccoli dettagli e sfumature della persona con cui si sta parlando, della persona che si ha di fronte. E basta semplicemente guardarsi negli occhi.

Bisogna considerare la posizione degli occhi della persona che si ha di fronte. Gli occhi in altro al centro possono avere un duplice significato. Da un lato possono indicare rabbia, o anche un antagonismo feroce. Però dall’altro lato possono anche indicare sottomissione e arrendevolezza: a chi non è mai capitato di alzare gli occhi al cielo, anche in segno di resa?

Gli occhi in alto a sinistra indicano un grande interessamento. Ma questo può essere sia positivo che negativo: l’interesse verso la persona che si ha di fronte potrebbe anche sfociare nel risentimento.

Nello sguardo di chi si sente in colpa, di solito, gli occhi sono in alto a destra. Anche in questo caso c’è però anche un secondo significato: gli occhi in alto a destra possono indicare determinazione, sicurezza, il fatto di sentirsi adeguato e pronto ad affrontare una certa situazione.

Guardarsi dritto negli occhi, esattamente al centro: quante volte è capitato di trovarsi in questa situazione? Ed è anche la più difficile da poter leggere. Spesso chi punta in maniera così diretta lo fa come conseguenza di un forte sentimento di rabbia. Altre volte invece può essere bendisposto nei confronti dell’interlocutore. Del resto, chi si ama si guarda dritto negli occhi. Ma anche lo “sguardo che fulmina” è diretto.

Gli occhi si possono anche tenere in basso. Gli occhi bassi indicano vergogna, dispiacere, imbarazzo, paura. Sono come una sorta di “rifugio”. Ancora significati che si oppongono. Gli occhi in basso al centro sono sintomo di rispetto e di vicinanza. In altri casi invece indicano distanza, freddezza nei confronti dell’interlocutore.

Gli occhi in basso a sinistra invece indicano la spavalderia e la sicurezza in sé stessi. Insieme al suo opposto quanto necessario alter ego: la paura di fallire. Infine gli occhi in basso a destra: ancora indifferenza, freddezza, ma anche empatia, profondo coinvolgimento.

È effettivamente così? Basta davvero guardarsi negli occhi per capire la persona che si ha di fronte cosa sta pensando? Forse sì, forse no. I significati possono essere anche molto diversi tra loro come abbiamo già visto. Dipende molto dal contesto e della situazione. Ma alcuni segni sono inequivocabili.

Così come è inequivocabile che due begli occhi sono in grado di ammaliare e affascinare chi vi sta di fronte. E per valorizzare al massimo il vostro sguardo, le lenti a contatto colorate di 123Optic rappresentano un valido aiuto:

ClearVision Classic Color

Air Optix® Colors

Queen's Solitaire