Collirio e lenti a contatto: se ne può fare utilizzo quando si indossano? I colliri sono farmaci che servono per curare le patologie oculari, ne esistono di vari tipi:

- colliri antistaminici: servono per curare le allergie stagionali o eventuali allergie da contatto;

- colliri contro la secchezza oculare: umettano la superficie dell’occhio ridonando il giusto grado di umidità all’occhio;

- colliri antibiotici e antivirali: curano tutte le patologie oftalmiche causate da infezioni batteriche o virali (es. congiuntivite);

- colliri per la cura del glaucoma: riducono la pressione intraoculare. Ricordiamo che il glaucoma è provocato da un forte innalzamento della pressione interna dell’occhio;

- colliri ad effetto midriatico: vengono utilizzati per effettuare visite oculistiche, più in generale diagnosi, inducono la pupilla in midriasi (dilatazione).

Ce ne sono molti altri ancora. Di tutti possiamo dire che non vanno mai utilizzati mentre si indossano le lenti a contatto. Le LAC morbide assorbono tutti i liquidi con cui vengono a contatto. Di conseguenza si ha un accumulo della sostanza, un utilizzo eccessivo dei colliri può portare ad un peggioramento della salute dell’occhio, per questo motivo il loro accumulo è dannoso.

Tuttavia esistono in commercio alcuni tipi di collirio che si possono utilizzare con le lenti a contatto. Bisogna rivolgersi all’oculista per sapere quali sono e farsi consigliare il più idoneo. Ricordiamo che nel caso di patologie infettive è buona abitudine non indossare le lenti e di sostituire le precedenti in uso, perché sicuramente sono contaminate. Si rischia quindi di ritrasmettere all’occhio l’infezione.

Come detto quindi non utilizzate mai il collirio con le lenti a contatto a meno che non sia il vostro oculista a consigliarlo. E se proprio non potete rinunciare alle vostre LAC, preferite quelle usa e getta giornaliere, come quelle che trovate su 123Optic.com:

Dailies AquaComfort Plus

1-Day Acuvue Moist

Biotrue OneDay